Comitato Federale della GFE

Domenica scorsa Novara ha ospitato il Comitato Federale della GFE. Il Movimento si è detto preoccupato di quanto sta succedendo in Africa e in Medio Oriente, oltre che della prepotente emergenza dei nazionalismi nel nostro continente. Ci si augura che i rapporti Verhostadt, Bresso-Brok e Beres-Boge vengano approvati al più presto dal Parlamento, che deve dimostrare di avere le idee chiare e la volontà di andare oltre ciò che si è detto al deludente vertice di Bratislava.


Il terrorismo si risveglia

Lunedì scorso un camion ha travolto la folla che passeggiava tranquillamente in un mercatino natalizio di Berlino, facendo più di dieci vittime. Si tratta di una fotocopia dell’attacco avvenuto a Nizza questa primavera e sembra che il sequestro di mezzi pesanti stia diventando uno dei mezzi prediletti dal terrore. È il primo vero e proprio scacco che subisce la Germania, che andrà a votare verso la fine del prossimo anno. Lunedì un poliziotto turco ha freddato con otto colpi di pistola il console russo ad Ankara, urlando “noi moriamo ad Aleppo, tu muori qui.” I rapporti con la Russia non si sono tuttavia deteriorati.


Processo all’Europa

Ha avuto inizio a Vicenza il programma di sensibilizzazione alle tematiche europee, promosso dall’Istituto di studi storici Istrevi, Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia), con il sostegno del Comune di Vicenza e la collaborazione della sezione Mfe. Il programma è sviluppato come percorso di educazione alla cittadinanza attiva in alternanza scuola – lavoro ed è rivolto agli allievi delle ultime classi di quattro Istituti superiori della città (Quadri, Fogazzaro, Canova, Martini). E’ articolato nella forma di un “processo” per verificare la rispondenza delle attività dell’Unione Europea agli obiettivi fissati nei Trattati, con l’intervento di una parte d’accusa, una di difesa e la emanazione di una sentenza finale.

Sulla falsariga di analoghe esperienze avviate con successo in altre città d’Italia, il programma prevede una prima fase formativa. A Vicenza è stata affidata al nostro Presidente nazionale Giorgio Anselmi, che lo scorso 20 dicembre ha tenuto una prima lezione dedicata a due Istituti e ne terrà una seconda il prossimo 18 gennaio ai restanti due. Seguiranno poi altri momenti di lavoro a cura degli stessi allievi, che saranno chiamati a sviluppare elaborati personali con ricerche presso la Biblioteca civica, la redazione del Giornale di Vicenza e la sede dello stesso Istrevi.

La conclusione del progetto è prevista entro la fine del corrente anno scolastico.