Immagino che il Lettore, ancor prima d’interrogarsi circa i contenuti di Observo, si chieda chi sia il misterioso autore che dedica il proprio tempo alla costruzione della stessa: ebbene, io sono Francesco Formigari, un giovane studente universitario iscritto all’Università di Verona; l’immagine che, invece, meglio riassume i contenuti ai quali il Lettore potrà accedere frequentando questa rubrica è costituita dal volo: abbandonare per qualche istante la grave prospettiva terrestre e scrutare con equilibrato distacco ciò che accade è la finalità dei testi che scrivo, e che qui vengono pubblicati. Ecco perché questa sezione si chiama Observo, prima persona del presente indicativo correlato al verbo latino observo, as, avi, atum, are: qui si contempla, si scruta, si rimira il denso intrecciarsi delle vicende umane, sempre colme di spunti significativi.
Ovviamente, buona lettura!

F. Formigari