L’Italia punta i piedi

L’Italia ha annunciato il proprio veto alla revisione di mid-term del bilancio pluriennale della Ue. Il governo non lo considera accettabile in mancanza di garanzie per l’aumento di risorse a favore di immigrazione, sicurezza, disoccupazione giovanile, programmi per la ricerca. Qui il video con le dichiarazioni di Sandro Gozi:

http://www.ansa.it/sito/videogallery/italia/2016/11/15/gozi-italia-ha-posto-il-veto-sul-bilancio-ue_cbec34bf-9fdd-409f-8df8-a774d2b5115a.html


Cosa direbbero a Bruxelles, se potessero parlare in libertà

di Federico Fubini, dal Corriere della Sera del 17 novembre 2016

Il governo italiano potrà ottenere da Bruxelles qualche concessione su migranti e terremoti. Ma non sta risanando e addirittura impiega i risparmi sugli interessi concessi dalla Bce per finanziare spese ininfluenti sulla crescita. Qui l’articolo completo:

http://www.corriere.it/opinioni/16_novembre_17/domande-senza-risposta-sull-italia-7c64d21c-ac3c-11e6-b10d-5f5dceb63e51.shtml


Europa della difesa, avanti adagio

di Alessandro Marrone, da Affari internazionali del 16 novembre 2016

I 56 Ministri degli esteri e della difesa dei 28 stati membri, compreso il Regno Unito, si sono riuniti a Bruxelles il 14 novembre per valutare il documento per la Global Strategy on Foreign and Security Policy dell’Ue presentato lo scorso giugno da Federica Mogherini. Hanno concordato alcune prime misure, ma la strada è ancora lunga. Qui l’articolo completo:

http://www.affarinternazionali.it/articolo.asp?ID=3698