Is Wolfagang Schauble as dangerous to the EU as Donald Trump?

di John Palmer, da Social Europe del 20 febbraio 2017

Il neo presidente Usa ha poca stima dell’Europa e costituisce una minaccia per il progetto di integrazione. Ma l’Europa ha anche dei nemici interni fra cui il potente Ministro delle Finanze tedesco ispiratore della politica di austerità, che deprime l’economia di molti Paesi e sta portando la Grecia al collasso. Bisogna sperare in un cambio di linea, che non può venire altro che da un successo di Martin Schultz alle prossime elezioni.

https://www.socialeurope.eu/2017/02/wolfgang-schauble-dangerous-eu-donald-trump/


L’Italia politica che non guarda all’Europa

di Giorgio Napolitano, da La Stampa del 25 febbraio 2017

L’Europa è attaccata dalla nuova presidenza Usa, che sta mettendo in discussione i suoi valori fondanti e la solidarietà transatlantica. Su questo rischio la politica italiana non sa dire una parola e si sta immiserendo nelle proprie polemiche interne. Un segnale diverso può darlo il Parlamento, se sostiene il Governo Gentiloni in vista dell’incontro del 6 marzo con i Paesi fondatori dell’Unione e del Consiglio europeo del 9 –10  marzo

http://www.lastampa.it/2017/02/25/cultura/opinioni/editoriali/la-politica-italiana-distante-dal-confronto-europeo-RDl43GaBfneL66tGocV6WN/pagina.html


Perché l’Europa può farcela

 di Franco Venturini, dal Corriere della Sera del 26 febbraio 2017

L’atteggiamento denigratorio di Donald Trump sta cambiando le intenzioni di voto degli europei. I populismi e i nazionalismi sembrano in declino, mentre candidati europeisti come Macron in Francia e Schultz in Germania hanno buone possibilità di affermazione

http://www.corriere.it/opinioni/17_febbraio_26/unione-puo-sopravvivere-d85eddc8-fb93-11e6-8df2-f7ebe5fcea94.shtml