L’asse di Londra con l’America è meno forte delle apparenze

 di Sergio Romano, dal Corriere della Sera del 30 gennaio 2017

La Signora May è andata a Washington, per intrecciare una speciale relazione anglosassone e trovare forza nelle trattative con Bruxelles per la Brexit. Ma dovrà vedersela con un Presidente isolazionista e confrontarsi con le spinte separatiste della Scozia e dell’Irlanda del Nord. In questa situazione, l’Unione Europea ha interesse a proseguire per la strada dell’integrazione politica senza preoccuparsi troppo di quello che farà il Regno Unito nei prossimi anni.

 https://www.pressreader.com/italy/corriere-della-sera/20170130/281522225810978


Il momento della verità per l’Europa

 di Giorgio Napolitano, da La Stampa del 28 gennaio 2017

I primi giorni di presidenza di Donald Trump stanno smentendo le previsioni di quanti si attendevano attenuasse le sue clamorose affermazioni della campagna elettorale. La sua cupa visione del mondo si sta saldando con la linea dura di Theresa May a proposito della Brexit. Per contrastare queste pericolose derive, è il momento di riaffermare il disegno europeista ed i valori di cooperazione e pace su cui si fonda.

http://www.lastampa.it/2017/01/28/cultura/opinioni/editoriali/il-momento-della-verit-per-leuropa-7Q6G1yc2bKAiD4bvDDiKsN/premium.html


L’ultimo confine della pazienza

 di Andrea Bonanni, da La Repubblica del 28 gennaio 2017

L’Italia sta facendo orecchie da mercante alla richiesta di Bruxelles di ridurre il deficit di bilancio, temendo una reazione popolare ai tagli in vista di possibili elezioni. E’ un atteggiamento di sfida che deriva dal precedente Governo e rischia di provocare un avviso di infrazione, che avrebbe immediati effetti sul costo del nostro indebitamento

http://www.c3dem.it/wp-content/uploads/2017/01/lultimo-confine-della-pazienza-a.-bonanni.pdf