Il suicidio del Regno Unito, la rivincita dell’Europa

di Francesco Cancellato, da Linkiesta del 9 giugno 2017

Un anno fa, la vittoria del referendum sulla Brexit sembrava la fine dell’Unione Europea. Adesso la sconfitta di Theresa May, l’affermazione di Emmanuel Macron e la probabile riconferma di Angela Merkel stanno segnando un nuovo inizio

http://www.linkiesta.it/it/article/2017/06/09/il-suicidio-del-regno-unito-la-rivincita-delleuropa/34538/


Se l’Europa sceglierà la strada del realismo

 di Adriana Cerretelli, da IlSole24ore del 11 giugno 2017

Il Regno Unito è un grande Paese con una importante industria finanziaria e militare e fa parte della cultura europea. L’Europa non deve incattivirsi nella trattativa sulla Brexit, approfittando della sconfitta di Theresa May. Al contrario, deve essere disponibile a qualche concessione per favorire un rientro mascherato di Londra nell’ovile di Bruxelles

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-06-09/se-l-europa-scegliera-strada-realismo-230758.shtml?uuid=AET4YxbB


Per Macron un successo spettacolare, ma nell’astensione record c’è la sfiducia del Paese

di Cesare Martinetti, da La Stampa del 12 giugno 2017

Emmanuel Macron trionfa alle legislative, con il 32% dei voti, con largo vantaggio sui gollisti fermi al 22, mentre il partito di Marine Le Pen crolla al 14. Ma l’astensione supera il 50% e si annunciano forti tensioni sociali per le politiche liberiste del giovane Presidente.

http://www.lastampa.it/2017/06/11/esteri/per-macron-un-successo-spettacolare-ma-nellastensione-record-c-la-sfiducia-del-paese-eApKRg4RlICDj0tf8ACC6K/pagina.html